Come funzionano le wavetable

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

La Wavetable synthesis è una tecnica di sintesi utilizzata in sintetizzatori digitali per produrre toni naturali simili a quelli reali. Il processo di sintesi ha inizio dalla campionatura del suono, quest’ultimo viene analizzato e convertito in una sequenza di campioni. Una volta immagazzinata in memoria, l’informazione dell’onda sonora viene successivamente riprodotta attraverso gli oscillatori in dotazione sul sintetizzatore. Una singola sequenza o tabella di campioni, rappresenta un tono musicale quasi-periodico. Solitamente il campionamento viene effettuato più volte in modo da ottenere tante sfaccettature dello stesso suono. Perchè questo? Perchè ci permette non solo di avere una collezione di wavetable ma di modulare l’onda sonora a nostro piacimento, manipolandola in migliaia di modi diversi, rendendo ogni sessione unica ed estremamente organica.

Un pò di storia

I primi esperimenti su questa tecnica di sintesi risalgono agli inizi degli anni Ottanta grazie al lavoro del progettista tedesco Wolfgang Palm. Palm con la sua linea PPG ha rotto gli schemi segnando l’inizio di una nuova generazione di sintetizzatori. In quel periodo i sintetizzatori analogici tradizionali erano capaci di generare 5 o 6 forme d’onda per oscillatore, il PPG Wave 2, erede della linea Wavecomputer 360, offriva 30 wavetable e per ognuna 64 forme d’onda, un totale di 1920 forme d’onda per ogni oscillatore. La Wave 2 montava 8 oscillatori (uno per voce) i successivi upgrade con la Wave 2.2 e la Wave 2.3 avevano bene 16 oscillatori (due per voce)

Purtroppo, la società perse la gara verso la popolarità, al suo posto Waldorf Music ha ri-adattato la tecnologia di Palm sui loro sintetizzatore con il famoso modello Microwave. L’innegabile successo della Microwave ha generato migliaia di vendite fino al 2003, offrendo ai propri clienti una linea completa di sintetizzatori wavetable. Naturalmente, nel corso degli anni molte aziende hanno costruito il proprio modello sfruttando questo particolare algoritmo di sintesi ed entrando di fatto in competizione con questi colossi storici.

Wavetable: Come funzionano?

Una Wavetable è un vettore di campioni con una dimensione della potenza di 2 (16, 32, 64, 128, e così via). Prendiamo in esempio un vettore di 128 punti o campioni, per avere uno sguardo più nel dettaglio. In 128 campioni possiamo rappresentare perfettamente un’onda semplice senza perdere alcuna caratteristica del suono. In questo modo, possiamo rappresentare qualsiasi suono in un unico periodo. La wavetable verrà letta e riprodotta dall’oscillatore che convertità la nostra froma d’onda in suono. In questo modo avremo ottenuto la prima nota, ma se volessimo avere a disposizione un’ottava completa? Alcuni costruttori non dichiarano apertamente molti dettagli sui metodi utilizzati nei loro prodotti, ma sappiamo che esistono due metodi, largamente utilizzati, per controllare il tono:

  • il pitch-scaling, un processo che altera il tono o il pitch, senza modificarne la velocità
  • il pitch-control, un processo che altera il tono, modificandone la velocità. Un processo simile lo si può trovare nella suite di algoritmi Elastic Audio di Pro Tools, denominato Varispeed.

Ricordate all’inizio quando ho accennato alla possibilità di avere una collezione di wavetable? Applicando su un oscillatore due o più wavetable, potremo ottenere suoni complessi e ricchi di armoniche, semplicemente sfruttando ad esempio un LFO o mixando le onde sonore tra loro. Regolarne l’attacco o il decadimento darà al vostro suono risultati impressionanti raggiungendo l’obbiettivo di molti compositori e artisti, creare suoni unici e organici. Oggi, il lavoro di sintesi non si basa più su processi analogici o meccanici, ma sfrutta le memorie installate all’interno dei sintetizzatori per generare e produrre suoni sintetici introvabili. Possiamo dire che il bit ha vinto la corsa sul mercato musicale?

I prezzi sul mercato

Sul mercato sono disponibili alcuni sintetizzatori Wavetable che arricchiscono il suono di ogni compositore. Distinguiamo quindi due tipi di sintetizzatori:

  • il software è il prodotto più abbordabile grazie alla sua gamma di prezzi che va dai €49 ai €450 a seconda del set di funzionalità e il design dell’interfaccia
  • l’hardware, che offre caratteristiche allettanti oltre alla qualità di un prodotto fisico e facilmente configurabile. Per questo motivo, i prezzi vanno dai €600 ai €2000 e oltre.

Un sintetizzatore, dall’alba dei tempi, attira a se un pubblico di appassionati che dà valore non soltanto alla manifattura ma anche alle componenti che rendono ogni esemplare unico nel suo genere. Oggi questi strumenti perdono molte delle loro componenti analogiche per lasciare spazio alla versatilità del digitale. In questa breve immersione, potrete osservare i wavetable synth sul mercato che eccellono per la qualità della tastiera, il materiale utilizzato e il suono.

Argon 8 – Modal Electronics

modal argon
Argon 8 prodotta dalla Modal Electronics

Price €619 Compra Argon 8 su Amazon

Modal Electronics ha investito sull’innovazione del design nella Argon 8, un sintetizzatore polifonico digitale a 8 voci. Complesso nel carattere e massiccio nel suono, l’Argon 8 è costruito su una configurazione a 32 oscillatori, che può essere riprodotto in modo polifonico, monofonico, all’unisono o sovrapposto. In dotazione, un arpeggiatore incorporato e un sequencer a 512 passi permettono di generare schemi intricati per evocare le classiche linee dell’arp degli anni 80 o una programmazione orientata verso generi d’avanguardia. Con un telaio in acciaio e alluminio, le guance in bambù, l’Argon8 è un synth durevole e di qualità, adatto in studio e resistente durante i concerti. 500 slot di memoria, con 300 pre-patch di fabbrica e 200 patch dedicate all’utente. Argon 8 offre un’ampia connettività per inserirsi comodamente in una configurazione multi-synth e entrare nel mondo dei sintetizzatori.

Blofeld Keyboard – Waldorf

blofeld keyboard
Blofeld nella sua versione con i tasti prodotta dalla Waldorf

Price €699 Compra Blofeld Keyboard su Amazon

Il sintetizzatore a tastiera Waldorf Blofeld unisce il rinomato Blofeld modulo synth con una tastiera nera di qualità in edizione speciale! La Blofeld Keyboard vi offre 49 tasti pesati con aftertouch, polifonia a 25 voci, pitch bend, e 60MB di memoria per campionare direttamente a bordo. È possibile ottenere oltre 1.000 suoni sorprendenti, e grazie alla connettività USB 2.0 è possibile aggiornare i campioni. Questa tastiera non è solo una wavetable, ma offre anche un sistema analogico virtuale sample based

Summit – Novation

summit novation
Summit prodotta dalla Novation

Price €2099 Compra Summit su Amazon

Novation presenta un nuovo potente Wavetable Editor per Summit che scatena tutto il potenziale dei suoi oscillatori wavetable. Il Wavetable Editor è ricco di funzionalità per velocizzare il processo creativo, tra cui strumenti di disegno intuitivi e una modalità Live Edit che vi permette di disegnare letteralmente le vostre forme di oscillatori e di vederle in anteprima – il tutto in tempo reale! Create rapidamente le vostre forme d’onda da clip importate con la funzione Audio Import. Questa tastiera non è solo una wavetable, ma offre anche nuove forme d’onda analogiche virtuali tramite gli Oxford oscillators.

Wavetable – Ableton

wavetable ableton
L’interfaccia grafica di Wavetable della Ableton

Price €129 Compra Wavetable Pack su Ableton Requisiti Live 10 Intro (versione 10.0 o superiore)

Wavetable è il plugin di Ableton. Un vero e proprio filtro analogico intuitivo da usare con grandi potenzialità. I suoni utilizzano wavetable derivate da sintetizzatori, strumenti acustici, rumori e molto altro ancora. Grazie alla versalità di Ableton potrete iniziare a suonare subito o andare più a fondo nella progettazione del vostro suono più di quanto non abbiate mai fatto prima. Gli oscillatori offrono più di 100 wavetable, e gni oscillatore ha controlli indipendenti per il pan, il volume e l’accordatura, e un controllo per muovere la posizione nella tavola armonica.

Codes – Waves

codes waves
Interfaccia grafica di Codes della Waves

Price €54 Compra Codes sullo sito ufficiale Waves

Il sintetizzatore Codex viene fornito con centinaia di preset audio originali, ma permette anche d’importare i propri file audio, trasformarli in wavetable e manipolarli a proprio piacimento. Grazie alla sua avanzata tecnologia di controllo delle formanti. Codex mantiene un carattere di risonanza costante e fedele al segnale originale, dando un controllo diretto sulla risonanza acustica del suono. Inoltre, Codex utilizza in modo innovativo una tecnologia d’interpolazione automatica basata su FFT ad alta risoluzione che si traduce in un morphing straordinariamente fluido mentre si passa attraverso le wavetable.

Serum – Xfer Records

serum
Interfaccia grafica di Serum della Xfer Records

Price €168 Compra Serum sul sito ufficiale Xfer Records

Xfer Records, azienda ormai nota per avere dato alla luce Serum, un moderno synth digital che integra un editor di Wavetable costruito proprio in modo da poter creare le proprie tabelle. È possibile importare l’audio direttamente dai file audio o ancora, analizzare l’audio per scomporlo in forme d’onda individuali. Anche su Serum come i suoi competitors è possibile disegnare direttamente sulla forma d’onda, con lo snap opzionale delle dimensioni della griglia e una varietà di strumenti. Generate e modificate le forme d’onda utilizzando FFT (additivo) per avere un suono degno di nota.

Condividi
Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

Chi è Nils Lewin

Mi chiamo Nicola Bombaci alias Nils Lewin, sono un ingegnere informatico con la passione per la musica e l’audio. Durante la mia crescita professionale ho deciso di fondere questi due mondi apparentemente diversi tra loro.
Articoli Correlati

Lascia una risposta

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità