Come prelevare da Distrokid: Guida Completa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Se hai raccolto un gruzzoletto tramite la tua musica è giunto il tempo di fare cassa e depositare i guadagni sul tuo conto. Oggi ti spiegherò come prelevare i soldi dal tuo account Distrokid e depositarli su un conto PayPal o direttamente in banca, ma vediamo subito come fare.

Se ancora non sei iscritto a Distrokid e vuoi iniziare il tuo viaggio nel mondo della musica, registrati subito ottenendo uno sconto del 7%. Scegli la formula che più preferisci e ti verrà applicato uno sconto del 7% sul tuo abbonamento nel primo anno. Il mondo della musica oggi è sempre più tech, richiede doti e abilità su più fronti. Non dimenticare di fare buona musica.

Trasferire rapidamente i ricavi di Distrokid tramite PayPal

distrokid bank
La dashboard di Distrokid

Accedendo alla vostra dashboard tramite il link https://distrokid.com/dashboard/ troverete in alto a destra la voce “Bank” tramite cui poter accedere alla sezione dedicata ai trasferimenti degli incassi.

distrokid withdraw
La sezione trasferimenti di Distrokid

Accedendo nella sezione “Bank” troveremo in alto il messaggio seguente: Gli store hanno in genere un ritardo di 2-3 mesi. Se vedi “non ancora segnalato”/”not yet reported” qui sotto, significa che le royalties non sono ancora state rilasciate. Infatti gli store rilasciano i guadagni degli artisti dopo circa 2-3 mesi dall’effettivo conteggio degli ascolti. Ci tengo a sottolineare che non è una politica voluta da Distrokid ma quasi tutti gli store di streaming operano in questa maniera.

In fondo troveremo “Total Earnings” o “Guadagno Totale” dove potremo cliccare sulle varie voci per indagare, ad esempio, su quale artista stia incassando di più, andando alla voce “See breakdown by artist…” o quale brano sia il più ascoltato vedi “See breakdown by song…” o ancora meglio visualizzare quale ‘è il servizio più utilizzato dai nostri ascoltatori cliccando su “See breakdown by service…” e magari scoprire che i tuoi ascoltatori principali sono su Tidal piuttosto che su Spotify. Ti dico questo perché prima di incassare è importante anche tirare le somme e capire su quale piattaforma eventualmente investire le proprie risorse.

distrokid trasferimento paypal
Modulo PayPal per il trasferimento dei ricavi di Distrokid

Cliccando sul grande bottone che troviamo all’inizio “Withdraw Earnings” ovvero “Prelevare i ricavi” apparirà il form per inserire l’email PayPal e la password dell’account Distrokid per confermare l’operazione di trasferimento. ATTENZIONE: PayPal trattiene una commissione pari al 2% dell’importo che vorrai trasferire, fino a un massimo di $20 dollari. Gli importi superiori a $10.000 dollari saranno suddivisi in transazioni separate. Quindi se vuoi usare PayPal per trasferire i tuoi ricavi, aspetta di accumulare una cifra interessante altrimenti dovrai versare il 2% a PayPal per effettuare il trasferimento.

Se vuoi trasferire i tuoi guadagni tramite bonifico e quindi cercare di ammortizzare i costi di trasferimento e di conversione della valuta, da dollari a euro, possiamo sfruttare Tipalti un metodo di pagamento messo a disposizione da Distrokid, ma vediamo come procedere.

Trasferire i ricavi di Distrokid tramite Bonifico Bancario

La valuta principale di Distrokid come avrai capito è il dollaro, mentre qui in Italia abbiamo come valuta gli euro. Convertire dollari (USD) in euro (EUR) è un operazione che ha dei costi. Ogni istituto bancario ha i suoi tassi di cambio che potrai consultare sul sito della tua banca. In questa guida proveremo a depositare i nostri guadagni direttamente in dollari sul nostro conto PayPal, e successivamente convertirli cercando di abbattere i costi di cambio.

distrokid payout
Menu di selezione dei metodi di pagamento

Cliccando sulla foto del tuo profilo in alto a destra, dal menù a tendina clicca su “Payout method” ovvero “Metodo di pagamento”. In questa sezione potremo selezionare e configurare Tipalti, il sistema di pagamento integrato da Distrokid.

distrokid payout tipaldi
La sezione dei metodi di pagamento di Distrokid

Di default troverete impostato “Directly through PayPal” ovvero “Direttamente attraverso PayPal”. Clicchiamo invece su “Through Tipalti“, quindi clicchiamo sul bottone “Save Preferences“. Una volta fatto questo, apparirà un link con su scritto “Update your Tipalti settings” cliccalo per iniziare la configurazione. A questo punto accederemo alla pagina per configurare il metodo di pagamento preferito. Distrokid per proseguire ti chiederà la password, quindi inseriscila per proseguire.

distrokid tipalti
Pagina degli indirizzi di Tipalti, servizio di pagamento integrato da Distrokid

Arriverai sulla prima pagina di Tipalti, dedicata alla compilazione dei tuoi dati personali. Compiliamola insieme per non perderci. Procedendo con ordine abbiamo:

  • Type – Inseriamo Individual se stiamo gestendo la nostra attività di artisti come persone e non come aziende o compagnie. Se siete in possesso di partita IVA come artisti selezionate pure Company
  • Contact Email – Inserisci il tuo indirizzo email principale sul quale ricevere informazioni importanti
  • Phone Number – Inserisci il tuo numero di cellulare
  • First Name – Il tuo nome
  • Last Name – Il tuo cognome
  • Address – Il tuo indirizzo di residenza
  • City – La tua città di residenza
  • Zip – Il tuo codice di avviamento postale, il famoso CAP
  • Country – La nazione in cui vivi, nel nostro caso Italia

Fatto questo clicchiamo su avanti per accedere alla pagina successiva dedicata ai metodi di pagamento preferiti.

distrokid tipalti method
I metodi di pagamento selezionabili su Distrokid tramite Tipalti

Andiamo a capire la differenza tra i vari metodi analizzando le varie tariffe:

  • eCheck / Local Bank Transfer / SEPA Transfer (Bonifico SEPA)
    soglia minima: $5 dollari;
    spese di transazione: $5 dollari;
  • Wire Transfer (Bonifico Bancario)
    soglia minima: $15 dollari;
    spese di transazione per importi in dollari (USD): $26 dollari;
    spese di transazione per importi in euro (EUR): $20 dollari;
  • PayPal
    soglia minima: $1 dollaro;
    spese di transazione: 2% dell’importo + $1 dollaro, massimo $21 dollari;

Tutti questi metodi applicano una tariffa extra che va dal 2% al 3% per importi convertiti in altre valute, quindi dato che Distrokid paga in dollari (USD) da un conto americano, se vorrai ricevere i tuoi soldi in una valuta diversa, ad esempio in euro (EUR), Tipalti si tratterrà una tariffa variabile.

Come sempre le banche non aiutano a capirci molto. Il mio consiglio è quello di sfruttare PayPal tramite Tipalti dato che ha la minore tariffa ed è possibile impostare come metodo di pagamento il dollaro (USD). La mossa migliore per non perdere il nostro denaro, successivamente sarà di convertire direttamente su PayPal in modo da abbattere il costo di cambio.

Se anche tu hai scelto di proseguire nella mia direzione, inseriamo i seguenti dati:

  • Payment Method – PayPal
  • Payment Currency – USD
  • Email Address – Il tuo indirizzo email PayPal
  • First Name – Il tuo nome o in generale, il nome dell’intestatrio del conto PayPal
  • Last Name – Il tuo cognome o in generale, il cognome dell’intestatrio del conto PayPal

Clicca quindi su “Next” per andare avanti. Nella pagina successiva dovremo compilare un documento dove dobbiamo dichiarare se siamo cittadini statunitensi e altre informazioni circa il nostro status. Seleziona la voce “W-8BEN” e procediamo a compilare i moduli. Nella sezione “Identification of Beneficial Owner (Part I)” inseriamo tutti i nostri dati sulla residenza quindi:

  • Name – Inserisci il tuo nome e cognome
  • Country of Citizenship – Seleziona la nazione in cui sei nato
  • Country – Inserisci la nazione in cui vivi e spunta la casella in basso “same as contact address” per passare rapidamente ai successivi campi

Sotto “Mailing Address” inseriamo:

  • Country – La nazione in cui vivi quindi spunta la casella “same as permanent residence” per concludere rapidamente il primo modulo

A questo punto clicca su “Continue” per continuare. Nella seconda sezione “Identification of Beneficial Owner (Continued)” inseriamo nel campo “Foreign Tax Identifying Number” il nostro codice fiscale regolarmente rilasciato dal nostro comune di residenza. Una volta inserito clicchiamo su “Continue“.

distrokid identification of beneficial owner continued
La seconda sezione del modulo W-8BEN

La terza sezione “Claim of Treaty Benefits (Part II)” ci chiede di autocertificare di essere cittadini residenti in una nazione diversa da quella americana e che gestiremo personalmente eventuali tassazioni. Quindi nel campo “Select country…” selezioniamo la nazione in cui siamo residenti. Una volta fatto questo comparirà la casella “Claim special rates and conditions” clicchiamo e spuntiamo anche la successiva casella “Royalties » Copyrights (0% withholding)

distrokid claim of treaty benefits
La terza sezione del modulo W-8BEN

Nella penultima pagina “Review” dovrai semplicemente ricontrollare i dati che hai appena inserito e quindi cliccare il tasto “Continue” per concludere.

distrokid certification module w8ben 1
Sezione finale del modulo W-8BEN

A questo punto dovremo spuntare tutte le caselle per confermare tutti i dati precedentemente inseriti e quindi confermare di essere noi i diretti proprietari e responsabili degli introiti che genereremo tramite Distrokid attraverso Tipalti. Inseriamo nel primo campo vuoto il nostro nome e cognome così come riportato nel testo sopra, in fine un’email di contatto per eventuali future comunicazioni.

Potrebbe capitare che il form vada in “timeout” a causa dell’ansia di dover inserire i dati minuziosamente. Don’t Panic! Niente paura! Ricarichiamo la pagina e assicuriamoci che i dati inseriti siano corretti.

Tempi di attesa per ricevere i pagamenti da Distrokid

Adesso che hai scelto come ricevere i tuoi guadagni mettiti comodo perché dovrai attendere fino a 14 giorni per vedere i ricavi sul tuo conto PayPal. Se hai seguito la mia guida riceverai sul tuo conto i tuoi guadagni meno la tariffa di PayPal, non un centesimo in meno. Da PayPal stesso potrai decidere se convertirli in euro o altre valute.

Ci sono tante alternative lì fuori. Tutto ciò che scrivo sul mio blog e tratto da esperienze personali e come potrai immaginare non posso dirti con certezza se esistano migliori soluzioni. Posso però assicurarti che gli strumenti che oggi utilizzo, sono frutto di ricerca e impegno. Considera questo articolo come un dono che sto condividendo per dare la possibilità a tutti i nuovi creativi di essere padroni del proprio destino.

Da qui inizia la tua avventura e da ora in poi sta a te decidere di cambiare le cose. Il primo passo ha inizio con la ricerca della propria consapevolezza. Tutto ciò che verrà dopo sarà frutto di costanza, impegno e determinazione. Proprio come un orto, dobbiamo curare i nostri desideri, abbeverandoli con coraggio e stima verso noi stessi.

Spero che queste parole possano risuonare con te e portarti ad iniziare un nuovo percorso. Ma adesso, torniamo all’argomento principale di questo articolo, continuiamo quindi a progettare il nostro futuro.

Convertire i guadagni da dollari in euro

Passiamo adesso ai calcoli e cerchiamo di capire quanto abbiamo realmente guadagnato con la nostra musica. Come ho già spiegato nei paragrafi precedenti, Distrokid ci pagherà in dollari. Ipotizziamo dunque, di aver guadagnato i nostri primi $100 dollari. Quanto sarà il loro valore in euro?

Proviamo a simulare su PayPal una conversione delle valute. Vediamo quale sarà il reale guadagno.

cambio eur usd paypal
Cambio euro/dollaro del 7 maggio fonte Paypal

Convertendo $100 dollari in euro otterremo €85,97 euro. Un ottimo tasso di cambio che ci consentirà di massimizzare i guadagni. L’ideale è quindi convertire direttamente da PayPal i propri guadagni e quindi traferirle su carta o su un conto corrente.

Se questo articolo ti è piaciuto, seguimi sulle mie pagine social o se vuoi sostenermi economicamente, offrimi pure un caffè o una birra su buymeacooffe.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Chi è Nils Lewin

Mi chiamo Nicola Bombaci alias Nils Lewin, sono un ingegnere informatico con la passione per la musica e l’audio. Durante la mia crescita professionale ho deciso di fondere questi due mondi apparentemente diversi tra loro.
Articoli Correlati

Lascia una risposta

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato sulle ultime novità